• la-mia-biografia-1
  • la-mia-biografia-6
  • la-mia-biografia-4


Clicca sul link "registrati" (in alto a destra) , compila il modulo e clicca sul pulsante registrati, riceverai una mail (controlla anche la cartella spam) per attivare il tuo account. Dopo l'attivazione dell'account ed eseguito il "Login" clicca "BIOGRAFIE" , "RACCONTI" o "PENSIERI/AFORISMI" e in seguito "SCRIVI". Nel tempo potrete integrarli con altri o, gradualmente, scrivere la vostra autobiografia.

Lo spazio sarà vostro e potrete gestire, correggere, modificare o integrare la vostra storia.

 

In alternativa, senza registrarti, puoi comunque inserire una pubblicazione, ma in seguito non potrai modificarla o eliminarla.

 

Limite di 80.000 caratteri per ogni Biografia / Racconto di vita.

Se desiderate pubblicare in forma anonima, è sufficiente firmare la biografia o il racconto con uno pseudonimo invece che con il proprio nome e cognome. Questo perchè abbiamo deciso di dare importanza alle storie, indipendentemente dal fatto che la si voglia pubblicare con il proprio nome; sarete voi a decidere se è importante che la storia pubblicata sia collegata al vostro vero nome.

Dopo la verifica da parte dell'amministratore, la tua Biografia, il tuo Racconto di vita o i tuoi Pensieri/Aforismi saranno pubblicati.

 


 

La mia biografia: non in alternativa, ma in aggiunta alle tante biografie di personaggi illustri o (per i più svariati motivi) famosi.

Storie di sogni e desideri, di soddisfazioni e delusioni, di aspettative e disillusioni, di gioie e dolori, e tutto quello che può riempire le nostre vite. Se volete uscire dall'anonimato, ma anche se volete farlo in forma anonima. Vediamolo un po' come un viaggio alla scoperta di un' umanita' nascosta ma vera e magari sorprendente.


L'unica raccomandazione e' di parlare solo di se stessi e con tanta sincerita', non saranno graditi pettegolezzi e non saranno ammessi coinvolgimenti di terze persone.

Vi assumerete la responsabilità di quanto scritto, ma dato che noi ne autorizzeremo la pubblicazione saremo attenti soprattutto a che non diventi uno sfogo nei confronti di altri, ma solo racconti di vita.


Non ci saranno correzioni né ortografiche né grammaticali, anche questo per fare che sia il più possibile il "vostro" racconto, quindi starà a voi esprimervi in forma chiara e, ci auguriamo, la più corretta possibile.

Back to top