Carlo Zannetti, emiliano di origine, inizia il suo lungo percorso artistico nel 1976, anno nel quale, decide di seguire in maniera amatoriale la sua grande passione per le melodie ed i testi del mitico complesso musicale inglese “The Beatles”, iniziando così a studiare la chitarra e buona parte delle innumerevoli canzoni firmate dalla coppia Lennon-McCartney e da George Harrison .

Nel 1982, ancora giovanissimo, trova il coraggio di esibirsi in alcuni locali italiani come chitarrista e/o cantante e contemporaneamente inizia a suonare la musica “Country” unendosi ad un gruppo di ottimi musicisti padovani.

In seguito , riesce ad affiancare a quelle attività già in essere, un nuovo interesse che comprende la sua attitudine per la scrittura di testi, unita ad una particolare e rara abilità nella composizione delle musiche. In pochi anni, egli scrive una trentina di canzoni, successivamente pubblicate in due diverse raccolte : “Carlo Zannetti” nel 1995 e “L’Ulisse del 2000” nel 1997, entrambe diffuse a livello italiano dalla “Venus Distribuzioni” di Milano.

Questa sua operosità cantautoriale gli vale l’opportunità di raggiungere il professionismo oltre ad alcune nuove realtà estere, per il tramite di molteplici scambi culturali e valide cooperazioni con altri colleghi autori in U.s.a , Francia, Germania e Romania.

Dopo molti anni di perfezionamento della tecnica strumentale relativa alla chitarra semi-acustica, unita alla studio di nuovi strumenti come le armoniche a bocca ed il pianoforte, nel 2011 affianca il duo Jalisse (Vincitore del Festival di Sanremo nel 1997) su tutti i palcoscenici compresi nel loro tour italiano.

Da allora inizia a collaborare anche con altri artisti di livello nazionale sia come musicista che come direttore artistico : Loredana Bertè, Enrico Ruggeri, Eugenio Finardi, Shel Shapiro, Jimmy Fontana, Marco Ferradini, Andrea Mirò, Sonohra, Chiara Canzian e Raul Cremona.

Nel 2014, Carlo Zannetti intraprende, ancora una volta, una nuova strada accettando l’offerta caldeggiata da alcuni complessi musicali professionali francesi ed entra di fatto all’interno del loro organico partecipando a molti concerti dal vivo in Europa , alcune tournée estive nel sud della Francia e suonando nel periodo natalizio in alcuni famosi locali nella città di Parigi.

Nel 2015 l’artista svela ancora una volta un altro lato della sua complessa personalità poliedrica affermandosi a livello nazionale anche come scrittore, a seguito dell’uscita del suo primo libro, intitolato “Il paradiso di Levon” edizioni “Anordest”, presentato anche a Chambery in Francia nel corso della prestigiosa rassegna letteraria “Festival du premier roman” 28^ edizione.

Nel 2016 scrive un altro libro dal titolo “La giravolta di Loris” ultimato in Francia, nazione dove ha deciso di vivere ormai da alcuni anni senza peraltro interrompere le sue collaborazioni artistiche e le frequentazioni con gli amici in Italia, dove trascorre comunque lunghi periodi anche in compagnia della sua famiglia a Padova. Il nuovo libro viene pubblicato a livello nazionale in cartaceo ed in formato Ebook il 10 novembre 2016 dalla “Giovanelli Edizioni” di Bologna. Sempre nel 2016 pubblica in digitale un nuovo album di canzoni proprie dal titolo " Vincimi " tramite l'etichetta discografica " I.P. France " , distribuito a livello internazionale da iMusician - Zurich ( Switzerland).

Carlo Zannetti è un accanito sostenitore dei diritti degli animali ed è fiero di appartenere ad alcune associazioni animaliste di livello italiano ed internazionale.

A tal proposito, per coerenza personale, nel 2014 l’artista ha abbracciato l’ alimentazione vegetariana per poi nel 2016 sposare con convinzione quella vegana . Egli inoltre si rifiuta di indossare vestiti di lana e di utilizzare qualsiasi prodotto od oggetto che possa contenere materiali di origine animale.


Contatto

Non avete il permesso per visualizzare il contatto
Carlo Zannetti Biografia

Back to top