LUCA DI CARLO L’AVVOCATO DEL DIAVOLO 

Luca Di Carlo noto con lo pseudonimo “l’Avvocato del Diavolo” nasce il 29 maggio 1976 in Tagliacozzo, L’Aquila, Italia. È del segno zodiacale dei gemelli ascendente scorpione. La madre Giusy Attili il padre Giovanni Di Carlo ed il fratello Tony. Si laurea in legge in Roma nell’Università “La Sapienza” e giovanissimo diventa avvocato penalista giurista. Fa pratica forense presso uno studio legale nell’estrema periferia. Ex legionario assegnato ai servizi d’assalto dall’identità da sempre rimasta un segreto, avvocato penalista tra i più pagati, con l’adrenalina per le corse in auto ed in moto, ed una reputazione da playboy. Tanto successo nel paradiso perduto da sembrare che abbia stretto un vero e proprio patto con il diavolo, qualcuno direbbe: “è meglio regnare all’inferno che servire in paradiso”. Forse non a caso, Luca Di Carlo è soprannominato “l’Avvocato del Diavolo”, chiaro rimando al film americano diretto da Taylor Hackford, interpretato da Al Pacino e Keanu Reeves, ma c’è un particolare, che lui è reale. Luca Di Carlo “l’avvocato della strada” con la fama di playboy ribelle e una vita fatta di eccessi e trasgressioni, in una citazione dice: i pugili migliori sono quelli che vengono dalla strada così come gli avvocati >>. La nota attrice Pamela Anderson ha parlato più volte della sua storia sentimentale indimenticabile con Luca Di Carlo. Mentre l’icona Ilona Staller, in arte Cicciolina, gli ha dedicato un dipinto dal titolo “l’angelo e il diavolo” che ritrae Cicciolina, “l’angelo”, salvato dall’avvocato Luca Di Carlo, “il diavolo”, opera che è stata esposta anche in Agorà Gallery, Chelsea, New York, U.S.A. È presente nel mondo in programmi televisivi di vario genere e in giornali quotidiani, settimanali e mensili, anche di cronaca rosa nelle vesti di playboy. Luca Di Carlo è “l’avvocato più pagato”, come risulta dagli accertamenti delle agenzie fiscali d’oltre oceano fatto insieme all’attrice Pamela Anderson. Luca Di Carlo è negli eccessi anche in casa di Playboy Hugh Hefner quest’ultimo legato all’agenzia - scuderia marchiata Ilona Staller. Collegato alle popstar Michael Jackson, Snoop Dog, Rod Stewart ed altri, Luca Di Carlo è anche noto per aver vinto il famoso processo d’interesse pubblico mediatico internazionale dell’ex deputata al Parlamento italiano ed ex pornostar Ilona Staller in arte Cicciolina contro lo scultore americano all’avanguardia Jeff Koons che uniti da matrimonio naufragò dopo due anni e mezzo. Ilona Staller, trasferitasi negli Stati Uniti a New York, ingaggiò una lunga battaglia legale, rapì il figlio minore Ludwig Koons dagli Stati Uniti e lo condusse in Italia. Per questa vicenda fu accesa nei suoi confronti oltre ad un processo penale internazionale per sottrazione e rapimento del figlio minore anche una causa per risarcimento danni morali per padre sofferente, promossa da Jeff Koons, che chiese 6 milioni di dollari. Ilona Staller incaricò come suo difensore il leggendario avvocato Luca Di Carlo divenuto famoso con lo pseudonimo “Avvocato del Diavolo”, contro l’esercito degli avvocati dell’ex marito artista americano Jeff Koons, ed ha avuto la vittoria nel famoso processo di diritto internazionale penale di Ilona Staller, facendo anche assolvere Ilona Staller dalle accuse di avere impedito all’ex coniuge di incontrare il figlio, e vincendo anche sulla richiesta processuale risarcitoria milionaria promossa da Jeff Koons nel 2008, chiudendo così definitivamente, la storica battaglia legale internazionale del rapimento internazionale del figlio Ludwig Koons dagli Stati Uniti. Luca Di Carlo posa per Ilona Staller che realizza una serie di opere d'arte in particolare l'opera d'arte "l'angelo e il diavolo" nel quale ha raffigurato la vittoria dei diritti, che ritrae Ilona Staller e l’avvocato Luca Di Carlo suo salvatore. L’opera è stata esposta in Agorà Chelsea New York, U.S.A.. Nel 2009 l'avvocato Luca Di Carlo è nominato difensore da Ilona Staller per fare causa con una richiesta risarcitoria di 30 milioni di euro contro Sky per l'utilizzo illegittimo del personaggio di Cicciolina nella miniserie televisiva “Moana. Nel 2013 Luca Di Carlo è nominato difensore dell'azienda di creazione di opere d'arte “Lady Gioconda” contro la popstar Stefani Joanne Angelina Germanotta, in arte Lady Gaga, per la richiesta di 33 milioni di euro di risarcimento, 44 considerate spese legali e altre spese legate negli Stati Uniti. La parcella per Luca Di Carlo è stata stimata in circa 15 milioni di euro. La popstar avrebbe usato per il suo ultimo video musicale l’idea delle immagini e l’opera d’arte del dipinto “Venus” della factory esposto in Agorà Chelsea New York, U.S.A..Nel 2014 l’avvocato Luca Di Carlo è nominato difensore di Ilona Staller, per un processo da intraprendere negli Stati Uniti, la quale annuncia di chiedere 50 milioni di euro di risarcimento poiché Everybody Hurts la canzone del 1992 dei R.E.M. sarebbe copiata dalla canzone Labbra del 1979 di Ilona Staller. Nel 2014 Ilona Staller subisce un colossale furto in Roma di tutta la sua collezione privata relativa al materiale storico artistico dall'anno 1974 in poi, riguardante Ilona Staller, il personaggio di Cicciolina anche con l’artista americano Jeff Koons, Moana Pozzi e vari altri personaggi, e dà incarico investigativo suppletivo all'avvocato Luca Di Carlo, il materiale rubato potrebbe avere un valore di circa 20 milioni di euro. Nel 2015 l'avvocato Luca Di Carlo è nominato difensore di Ilona Staller nella procedura contro il Parlamento italiano che ha per oggetto l’indennizzo parlamentare italiano. A seguito di una sentenza americana della Corte Suprema di New York U.S.A., collegata allo statunitense artista Jeff Koons, in Italia è stato avanzato un procedimento di congelamento dell'indennizzo parlamentare dell’ex deputata Ilona Staller. Poi c’è stato il ribaltone, l’avvocato Luca Di Carlo è riuscito a fare estinguere la procedura originata dalla sentenza della Corte Suprema di New York U.S.A. ragione per la quale ha diffidato la Camera dei Deputati, l’Ufficio della Presidenza della Camera dei Deputati, la Segreteria Generale della Camera dei Deputati ed il Parlamento italiano a restituire l'indennizzo all’ex deputata Ilona Staller. Nel 2016 l’avvocato Luca Di Carlo è nuovamente nominato difensore di Ilona Staller nella trattativa milionaria per la compravendita del personaggio “Cicciolina” di proprietà della stessa con la famosa società multinazionale Walt Disney Company con sede a Burbank nello Stato della California U.S.A.. Nella proposta di vendita l’avvocato Luca Di Carlo ha previsto l’utilizzo in qualsiasi forma del personaggio nella complessiva somma di 50 milioni di dollari. Lo stesso avvocato ci dice che: “Cicciolina è apparsa nella storia di Paperino portaborse (I TL 1690-S) e apparsa su Topolino nº 1690 del 17 aprile 1988, che narra di Paperino nel mondo della politica, in una vignetta raffigurante il Parlamento di Paperopoli e una giovane donna in abiti succinti, riferimento a Cicciolina e alla sua esperienza parlamentare”. Si tratta per l’avvocato Luca Di Carlo: “dell’unico riferimento pressoché esplicito al mondo della pornografia mai apparso in un fumetto Walt Disney”. Nel 2016 Luca Di Carlo è nominato difensore di Ilona Staller che ha chiesto 100 milioni di dollari di risarcimento all'ex marito Jeff Koons per lo sfruttamento del personaggio "Cicciolina" che lo stesso artista aveva utilizzato nella realizzazione delle sue opere d'arte esposte anche nei musei di tutto il mondo. Nel 2017 Luca Di Carlo è nominato difensore di Ilona Staller contro Google Inc.. Nel noto film dal titolo “Cicciolina e il cavallo” che ha invaso l’internet la protagonista non è Ilona Staller in arte Cicciolina per tale non vero riferimento ha dato incarico all’avvocato Luca Di Carlo, a diffidare Google Inc. nella sede di Mountain View in California U.S.A.. Luca Di Carlo: >, dall’altra parte la parcella per Luca Di Carlo è stimata per euro 9 milioni di dollari per un processo tra l’Europa e gli Stati Uniti. Nell’anno 2012 per le politiche 2013 l'avvocato Luca Di Carlo e l’ex deputata al parlamento italiano Ilona Staller costituiscono un nuovo “partito dell’amore" e fondano ufficialmente il partito D.N.A. ”Democrazia Natura Amore" e concorrono alle elezioni politiche del 24/25 febbraio 2013 e per la prima volta nella storia dei partiti il partito D.N.A. ha due presidenti. Il partito D.N.A. è tutt'ora attivo. L’atto costitutivo del partito D.N.A. è del 27.09.2012 N. 89253 di Repertorio e N. 25918 di Raccolta con allegato “B” Statuto al Rep. n. 89253/25918 sottoscritto innanzi al notaio in Roma dall’avvocato Luca Di Carlo e Ilona Staller registrato presso il 1^ ufficio delle entrate di Roma il 16.10.2012 al n. 29688/1T. Il contrassegno del partito D.N.A. depositato presso il Ministero dell’Interno per la elezione Camera dei Deputati e Senato della Repubblica elezioni politiche del 24/25 febbraio 2013 è stato riconosciuto come regolare con provvedimento del Ministero dell’Interno del 14.01.2013. Per il Ministero dell’Interno il numero di permesso di accesso è 81, Luca Di Carlo e Elena Anna (Ilona) Staller sono entrambe Presidenti del Partito e del gruppo politico denominato D.N.A. DEMOCRAZIA NATURA AMORE ed il contrassegno viene presentato ed autorizzato per la Camera dei Deputati e per il Senato della Repubblica. Il partito ha sede legale in Roma. Luca Di Carlo e Ilona Staller sottoscrivono innanzi al funzionario dell’Ufficio del Ministero dell’Interno l’11.01.2013. Il simbolo del partito viene depositato presso il Ministero per i beni e le attività culturali il 16.10.2012 e presso il Ministero dello sviluppo economico. Nel 2016 esce il film “Cicciolina l’Arte dello Scandalo” una vita fatta di battaglie pornografiche, politiche e legali. Nel film la storia di Ilona Staller, prima l’incontro con Riccardo Schicchi “il manager del porno” l’entusiasmo pornografico, poi con Jeff Koons “lo scultore d’avanguardia” di cui è musa ispiratrice, e poi con Luca Di Carlo “l’avvocato del diavolo” il salvatore. I tre consacrano definitivamente Ilona Staller in arte Cicciolina nel ruolo iconico della cultura pop contemporanea. Nel 2017 i media annunciano la partecipazione del playboy Luca Di Carlo tra i naufraghi nell’Honduras nel programma TV l’Isola dei famosi 2017, il reality di Canale 5 in Italia. Nel 2018 l'avvocato Luca Di Carlo ha manifestato la volontà agli eredi di Hugh Hefner di acquistare le quote azionarie sociali della Playboy Enterprises. Il capitale azionario ereditario è del 35% per un valore di circa 45 milioni di dollari decurtato dei debiti che ammontano a svariati milioni di dollari, sono anni infatti che il magazine chiude gli esercizi con perdite di milioni di dollari  progressivamente aumentate negli anni. Con l'acquisto della quota da parte dell'avvocato del diavolo, la popolare e rivoluzionaria rivista Playboy continuerà a esistere.

Alcune citazioni:

“Gli esseri umani non sono civili. Esisterà uno stato civile quando uomini ed animali ed ogni altra creatura avranno gli stessi diritti”. “Ogni volta che ho cercato giustizia ho travato ingiustizia, ma a volte e con qualsiasi mezzo è necessario che tutto cambi”. “Ogni essere vivente ha il diritto di vivere il mondo appartiene a tutti. Uomini e animali ed ogni altra creatura sono allo stesso modo tutte creature di un Dio, sensibili alla gioia ed al dolore, il progresso morale dell’uomo consiste perciò nell’amare e nel tutelare le altre creature”.“In questo mondo manca l’umiltà, hanno creato un mondo virtuale fatto di denaro e potere, gli ideali sono finiti e con loro è finito il tempo degli uomini”. “La politica sociale è meravigliosa quando è libera, perché se così non fosse renderebbe schiavi gli uomini”.“La politica che mi circonda non mi appartiene, continuerò a credere che un essere umano è speciale quando fa qualcosa per gli altri, non per se stesso. La politica non deve servirsi dello stato, la politica deve servire lo stato”.“Della mia vita rifarei tutto anche con gli stessi errori, ma forse dovremmo avere tutti nella vita una seconda possibilità”.


Contatto

Non avete il permesso per visualizzare il contatto
LUCA DI CARLO L'AVVOCATO DEL DIAVOLOLUCA DI CARLO L'AVVOCATO DEL DIAVOLOLUCA DI CARLO L'AVVOCATO DEL DIAVOLO

Back to top