https://lamiabiografia.it/components/com_adsmanager/images/default.gifPubblicazioni di Carlos

Aveva una formula magica

nopic
Aveva una formula magica      Era alto e allampanato. Aveva un incarnato roseo, occhi chiari e capelli castani; le sue orecchie, grandi, un po’ a sventola, si sarebbero potute usare come presine per le pentole. Mario Imperiali, così si chiamava il soggetto, aveva anche braccia lunghe e mani grandi ben curate. Fin qua, niente di particolare, direte: si trattava di un mio compagno di scuola [...]
30-08-2021
da Carlos
16 visite

Si va in scena nella pasticceria

nopic
           “ Si va in scena nella pasticceria “ (maggio 1975)                                 1    Una coppia entra in pasticceria. Lui, un uomo basso di statura ed un po’ tracagnotto, dal viso quasi completamente nascosto da un paio di occhialoni, ha tutta l’aria di chi sta già divorando i dolci senza averli ancora assaggiati. Il suo pomo d’Adamo è uno stantuffo in[...]
26-07-2021
da Carlos
55 visite

Il purosangue

nopic
                     “ IL PUROSANGUE”      Lo vidi nel piccolo recinto di una fattoria, giovane e bellissimo. Aveva uno splendido mantello baio e tutto l’orgoglio della stirpe irlandese, concentrato in una figura slanciata, prorompeva in movimenti ombrosi. Si sarebbe potuto immaginarlo, personificato, come un solitario terrorista dell’Ulster, spavaldamente alle prese con [...]
18-07-2021
da Carlos
37 visite

Pavana per un drogato morituro

nopic
                                         “ Pavana per un drogato morituro “        L’uomo in spasmodica attesa sul marciapiede guardava le automobili che venivano nella sua direzione. La sua fremente speranza moriva nel passaggio di tante ruote indesiderate per poi rinascere, ancor più fremente, nel sopraggiungere di altre coppie di fari. In cielo, intanto, una tempesta di nuvo[...]
15-07-2021
da Carlos
39 visite

"Galioto"

nopic
                                   “ Galioto”    Di mestiere faceva il pescatore. Si chiamava Carmine Gravagnuolo, era un ometto sulla quarantina, basso di statura, tracagnotto ed aveva due occhi molto vivaci che si illuminavano soprattutto quando lui raccontava delle storie nelle quali aveva un ruolo da protagonista . Lo soprannominavano "Galioto” (Galeotto), perché indossava s[...]
17-06-2021
da Carlos
85 visite

Ricordo di Istanbul

nopic
                                            RICORDO DI ISTANBUL                     Il vestito della città muta,                      gli artefici del cambiamento son le stagioni                      e veli bianchi e rossi                      di fiori di pesco,                      albicocco e pruno ondeggiano,                     raso vellutato dopo il prepotente sboccio.               [...]
06-06-2021
da Carlos
55 visite

Fogli di viaggio - Turchia settembre 78

nopic
Fogli di viaggio      Turchia – settembre 78      Alla fine del viaggio, Istanbul se ne andava con la velocità dell’auto che ci portava all’aeroporto. Le Isole dei Principi, piccolo paradiso di turismo e di week-end locale, i simpatici battelli con le sirene, le maestose moschee, il profumo sparso di fiori con prevalenza dei gelsomini, il caratteristico agglomerato urbano di [...]
06-06-2021
da Carlos
73 visite

L'ascolto della battuta di un attore

nopic
   L’ ascolto della battuta di un attore che in un commedia dice che deve andare a Salerno, mi ha fatto ritornare là con il pensiero. Ha preso con forza il mio essere e ne ha catalizzato la percezione. Immagini, voci, sonorità, ricordi, un’essenza concentrata in pochi momenti di certi miei percorsi giovanili sono ritornati a galla , alla luce, all’evidenza di un’attenzione [...]
26-05-2021
da Carlos
71 visite

Garofano verde

nopic
                 “ Garofano verde”      Roberto Carnevali, un ragazzo napoletano di quindici anni era un mio compagno di classe. Nel millenovecentosessantuno frequentavamo il secondo anno dell’Istituto Tecnico Commerciale “Mario Pagano” di Napoli. Lui apparteneva ad una famiglia di origine nobiliare e questo traspariva nella sua personalità. Di statura media, &ldquo[...]
24-05-2021
da Carlos
76 visite

Vincenzo viveva in una zona periferica della città

nopic
   Vincenzo viveva in una zona periferica della città. Condivideva un bilocale in affitto con Leonardo Pinto, un suo amico, originario della provincia di Potenza. Si erano conosciuti all’università e per mano del destino, o per caso, o per fatalità, erano emigrati a Milano per lavoro nello stesso periodo. Leonardo, magazziniere in una ditta che si occupava di import ed export, era un giovane[...]
21-05-2021
da Carlos
63 visite

Giuseppe De Santis

nopic
       L’omosessuale Giuseppe De Santis, fatte le debite deduzioni e conclusioni, risultava una persona fine e dai sentimenti nobili. Figlio unico, cresciuto nella bambagia e quindi straviziato, del celebre medico Aniello De Santis, defunto da nove anni, il rampollo Giuseppe aveva riscoperto in sé la vocazione alla pederastia oltrepassando la soglia dei trentacinque anni, dopo un’infan[...]
21-05-2021
da Carlos
66 visite

Scosse e riscosse nel traffico metropolitano

nopic
SCOSSE E RISCOSSE NEL TRAFFICO METROPOLITANO Sobbalzarullatrema il bus, per una grembialata di secondi tonfano le ruote, compresso schiacciate sul tratto irregolarviario, mentre sussultano le viaggianti membra passeggere, quasi sodomizzate dal duro dei sedili, e gli sguardi sbattuti mal colgono le immagini lungo percorso. Poi ritorna sul manto liscio d’asfalto, il quadri ruote mezzo [...]
09-05-2021
da Carlos
75 visite

"Giuvanne di Castelcivita"

"Giuvanne di Castelcivita"
                 “Giuvanne di Castelcivita”   “ ‘A distanza tra lu punto A e lu punto B s’ammesura cu la vitamina C!” Questa era una delle massime di Giovanni Santoro, un “indigeno-scemo del villaggio” di Castelcivita, un piccolissimo borgo del Cilento, in provincia di Salerno, “appeso” in collina, a ridosso dei Monti Alburni e conosciu[...]
01-05-2021
da Carlos
88 visite

Pensieri sparsi nei giorni di ricovero in ospedale

nopic
Pensieri sparsi nei giorni di ricovero in ospedale –primi di marzo 2009   -        Piccoli deliri notturni con febbre e musica all’orecchio. Tra uno stato di esaltazione, soprattutto per la musica araba, e uno di prostrazione per il malessere e la cognizione della condizione in cui mi trovo. -        La notte da sveglio, molto più che il giorno, è un accavallarsi di pensieri, sen[...]
11-04-2021
da Carlos
90 visite

Michele Chichillo

nopic
Michele Chichillo, un attempato signore in pensione che aveva fatto svariati mestieri, era arcinoto per le frottole che sapeva dire. Anche non vedendo o sentendo di persona il soggetto, già il suono onomatopeico del suo cognome era di per sé un programma comico. La mente vulcanica dell’uomo partoriva storie paradossali, originali, fantasmagoriche, inverosimili; in queste, egli svolgeva spe[...]
11-04-2021
da Carlos
93 visite

Mentre stai facendo il tuo percorso

Mentre stai facendo il tuo percorso
     Mentre stai facendo il tuo percorso, a volte ti sembra che la vita scivoli via da tutte le parti, come l’acqua di un fiume che stai attraversando. Hai l’impressione che gli avvenimenti siano un frullo d’ali di colibrì, non riesci a fermare la mente su quello che rientra nel campo delle tue percezioni. Tutto è in moto, ti senti un fuscello travolto. Credi che il mondo se ne v[...]
08-04-2021
da Carlos
104 visite

Essere

Essere
                         ESSERE Essere l’Ulisse di Kavafis cercare trovare, emozione sull’ala del gabbiano, fremito sulla spuma delle onde, figlio di gente antica fuori e dentro sé stesso, a cavallo dell’infinito.                 Carlo Giarletta[...]
08-04-2021
da Carlos
61 visite

"Vini e cucina"

nopic
                   “Vini e cucina”   Nella seconda metà degli anni cinquanta, proprio di fronte alla Stazione ferroviaria di Napoli Mergellina dove sono nato, c’era un locale chiamato “Vini e cucina”. Si trattava di una piccola trattoria con annessa sala da bigliardo. Allora la mia età risultava proprio “ultraverde”, non superava quota undici-dodici &ld[...]
26-03-2021
da Carlos
95 visite

Balkan dream

nopic
                   BALKAN DREAM      Diventare…un fascio d’erba negli anfratti tra le rocce, sui monti Rodope, trasformarmi…in un arbusto, disseminato tra i tanti, là, nel ruvido arboreo dei Balcani, indossare…l’abito di una rosa bulgara, creatura modesta vellutata dell’Est, confondermi…filo di paglia fra gli innumerevoli, a comporre fasci covoni bal[...]
15-03-2021
da Carlos
90 visite

" 'Ntosta l'acqua 'int''o vacile "

nopic
               “ ‘Ntosta l’acqua ‘int’’o vacile “ Durante gli anni cinquanta, nel piccolo paese di Itri, un borgo in provincia di Latina, che in un passato ancor più remoto, fino ai primi anni trenta, aveva fatto parte del territorio “Terra di Lavoro” di Caserta, viveva un tale Vito Ponzio che aveva un esercizio di riparazione e vendita di bi[...]
12-03-2021
da Carlos
149 visite
Risultati 1 - 20 di 24

Back to top